La parola “frugalità” si è impressa in una connotazione negativa per la maggior parte delle persone: non le si attribuisce semplicemente il valore del risparmio, o l’idea di taccagneria o avarizia.

C’è infatti una sottile linea di demarcazione tra risparmio e frugalità eccessiva. Questa può portare una persona a diventare una vera formica, fino al punto di avere comportamenti imbarazzanti e vivere situazioni ridicole.

Da questo genere di eccesso deriva la connotazione negativa…